Freni a disco idraulici.

I freni a disco sono affidabili e offrono prestazioni frenanti migliori dei freni tradizionali.

Il funzionamento è semplice, la pompa, posizionata dopo la leva freno, spinge l’olio alle pinze, qui due o quattro cilindretti si avvicinano al disco spingendo le pastiglie fino a frenare la ruota,  hanno bisogno di una bassa ma importante manutenzione, i cilindretti delle pinze vanno puliti e lubrificati tutte le volte che si sostituiscono le pastiglie, onde evitare che perdano scorrevolezza, mentre la pompa (leva dei freni) non necessità manutenzione.

Esistono due tipi di olio per impianti frenanti DOT e Minerale che non sono assolutamente compatibili,  la differenza tra i due questa: L’ olio DOT si degrada con il tempo, il minerale si degrada con l’uso. Il primo andrà quindi sostituito ad intervalli regolari di tempo, sia che si usi o meno la bici. Il secondo andrà sostituito a seconda dell’utilizzo della bici, se questa resta ferma non si degrada.

Chi utilizza spesso la bici 2 / 3 uscite settimanali dovrà sostituirlo una volta all’anno, mentre chi utilizza la bici una volta alla settimana, lo dovrà sostituire ogni due anni.

Per avere una buona frenata occorre pulire in maniera regolare il disco e la pinza con il Pulitore Disco Freno che abbiamo in negozio.

Le pastiglie hanno una durata media di 800/1000 chilometri, occorre tenerle sotto controllo e sostituirle prima che rovinino il disco, a volte si scheggiano o si rompono e anche  in questo caso occorre sostituirle immediatamente.

Se la corsa della leva corsi si allunga è un segnale: “Pastiglie finite o Aria nell’impianto.”

A volte, tenendo la bicicletta rovesciata, sella e manubrio a terra e ruote all’aria, o appesa a un supporto a muro, può capitare che l’aria entri nella pinza,  questo provoca una frenata lunga e imprecisa.

Vi ricordiamo che quando togliete le ruote, non azionate le leve freno, altrimenti farete uscire cilindretti e pastiglie dalle loro sedi.